Processo Corona: ECCO la sentenza

loading...

Platone e Shakespeare e una dedica speciale alla fidanzata: ecco cosa è successo durante l’udienza.

Un anno è la condanna che, per il tribunale di Milano, deve scontare Fabrizio Corona. Questa mattina la sentenza del processo che lo vede coinvolto per il ritrovamento di 2,6 milioni di euro in contanti trovati in parte in un controsoffitto e in parte in una cassetta di sicurezza in Austria. Insieme all’ex agente fotografico, arrestato lo scorso 10 ottobre mentre era in prova ai servizi sociali per scontare pene già definitive, è stata condannata anche Francesca Persi, sua collaboratrice.

Come riportato dall’agenzia di stampa Ansa, c’è stato un momento di grande commozione in aula per la fidanzata, SIlvia Provvedi: citando Platone, Corona l’ha definita “unica, speciale, un amore vero”. Dopo queste dichiarazioni, Corona si è definito un “perseguitato”.

“Non sono un criminale e non sono stato e mai sarò un mafioso – continua l’ex agente citando anche Shakespeare – e la Dda di Milano ha fatto solo molto rumore per nulla perchè arrestarmi regala a tutti 5 minuti di celebrità”. 

http://inews24.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. luigi crocco ha detto:

    … è proprio vero la giustizia di Dio non è degli uomini : come mai un personaggio così colto ed innamorato della sua bella deve andare in galera solo per un anno dopo aver dato celebrità ai suoi personaggi fotografati poi ricattandoli? Sbaglio io o il giudice , ma Dio PROPRIO non centra con i suoi 10 comandamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *