VIOLENTANO La Figlioletta di 6 Anni.. MAMMA e ZIO UCCIDONO Lo Stupratore a Colpi Di Pistola!

loading...

VIOLENTANO La Figlioletta di 6 Anni.. MAMMA e ZIO UCCIDONO Lo Stupratore a Colpi Di Pistola!

Diciottenne violenta la figlia di sei anni per ben due volte. Mamma con l’aiuto di suo fratello vanno alla caccia del giovane stupratore, Xavier Sierra, e lo uccidono con sei colpi di pistola. Il fatto è accaduto in una zona periferica della Florida. La donna ha confessato alla polizia la volontà di uccidere: “Non mi interessa, lui ha violentato mia figlia”.

Una donna nordamericana, Connie Serbu, è stata arrestata per aver ucciso un adolescente nel 2016 dopo aver scoperto che il giovane aveva violentato sua figlia per due volte.

L’omicidio risale al 2016 quando la donna, madre di due figli, ha adescato Xavier Sierra, un giovane di 18 anni, per ucciderlo, poiché lo riteneva colpevole di aver violentato sua figlia per due volte, a soli sei anni.
L’omicidio che è accaduto in una zona isolata della Florida è stato giudicato dal tribunale di Naples.
Secondo le ricostruzioni riportate dal giornale Naples Daily News, Connie e suo fratello, John Vargas, hanno affrontato violentemente Xavier e lo hanno ucciso con sei colpi. Anche Vargas è morto, dopo essere stato colpito all’addome da un colpo.

Solo a luglio di quest’anno Connie ha telefonato alla polizia avvertendo che era stata lei a far incontrare i due uomini, ma non ha ammesso di essere stata lei a sparare. “Non mi interessa, lui ha violentato mia figlia… Lei mi ha raccontato tutto quello che è successo”, ha dichiarato la donna agli agenti.
Intanto, durante le indagini le autorità hanno avuto accesso ai messaggi che hanno accertato le reali intenzioni della donna nei confronti del giovane che ha violentato sua figlia.
La polizia è riuscita anche a ottenere delle testimonianze da persone a lei vicine a cui aveva confessato il volere di uccidere Xavier Serra.

Fonte clicca QUI

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *